Un 2-2 che ha il sapore della sconfitta

Brutta battuta d’arresto del Nove sul terreno amico, un pareggio per 2-2 contro i valliggiani del Solagna. Brutta perchè i ragazzi hanno regalato un tempo di gioco agli avversari, che senza fare sfracelli si erano portati sul doppio vantaggio. Stavolta dobbiamo sottolineare poca determinazione dei nostri ragazzi, che solo nella ripresa hanno recuperato il doppio svantaggio e, addirittura, hanno fallito anche alcune facili occasioni per vincere la gara. Volontà e grinta sono state trovate e messe in campos troppo tardi, quando erano mancate clamorosamente nella prima parte della gara. E si che la gara era iniziata su ritmi bassi, tanto che per 20 minuti non si erano registrate azioni degne di cronaca. Poi al 22’ arriva la prima segnatura ospite ad opera di Costa, abile a girare in rete un buon servizio di Borsa dalla destra. I gialloblù non si scompongono tanto che al 31’ arriva il 2-0 del Solagna con Lazzarotto, che dal limite infila in rete su respinta della difesa locale.

Nella ripresa, operati un paio di cambi, i nostri ragazzi hanno almeno fatto vedere di provaci per il recupero del risultato e al 50’ dimezzano il distacco con Bresolin, che ribatte in rete di testa dopo che Gobbi, sempre di testa, aveva colpito la traversa. Al 65’ il sofferto pareggio arriva con Nonni, che aggancia con classe davanti il portiere una palla ben servitagli da Molletta. Gli ospiti hanno una ghiotta occasione all’85’ con Gheno, ma Jacovone si supera e salva in angolo. Sul finire di gara i novesi potrebbero far loro l’intera posta con Zen che, a due passi dalla porta sguarnita, non riesce a trovare la palla che gli ballonzolava davanti i piedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.